Cibo per cani

CANI

Gli alimenti per cani industriali sono studiati dai più grandi veterinari esperti nutrizionisti, sono il risultato di ricerche per l’individuazione e la scelta di ingredienti adatti al benessere fisico dei cani, a seconda delle razze, delle età e delle esigenze specifiche e per questo sono generalmente da preferire al cibo preparato in casa. Il cibo per cani può quindi essere molto raffinato e molto costoso, proprio perché mangiando questi alimenti il cane può guarire dall’obesità o dalla sensibilità allo stomaco, oppure si tratta di cibi indicati per cani diabetici, o che soffrono di stitichezza. Le crocchette per cani, i bocconcini e il mangime per cani sono gli alimenti che più si trovano nei negozi specializzati. Le crocchette sono cibo secco, mentre i bocconcini (a dadini) e il mangime (patè) sono umidi, la differenza principale è nell’assenza o presenza dell’acqua che si sente anche nel prezzo.

Anche nel mondo degli alimenti per cani è presente una grande varietà di cibi biologici, ovvero senza conservanti, coloranti, OGM, additivi, pesticidi, ormoni, antibiotici, con questa soluzione il padrone del cane ha sicuramente sotto controllo tutto il suo regime alimentare, infatti è possibile acquistare: frutta, carne, vegetali, pesce e cereali tutti rigorosamente biologici. Sui siti di cibo per cani biologico viene sottolineato che la cosa più importante è che con questa scelta si mettono a riparo i cani da allergie, enteriti e gastriti croniche che a lungo termine minano la loro salute. Oltre ad una vasta gamma di alimenti freschi, nel biologico si trovano anche crocchette per cani, snack, biscotti, bocconcini, mangime per cani e poi, nell’ottica della personalizzazione della dieta dei cani, si trovano anche integratori naturali per proteggere le articolazioni e rinforzare l’apparato muscolo-scheletrico.

D’altronde a differenza del gatto che è un animale prevalentemente carnivoro e così è rimasto anche se è stato addomesticato dall’uomo, il cane è diventato onnivoro. La dieta equilibrata per lui è, mediamente e senza tener conto di particolari esigenze, di un 40% di carne, un altro 40% di verdure ed il resto di cereali. Infine ci sono i cibi che neanche per sbaglio vanno dati ai cani perché arrecano gravi danni: cioccolato e dolci, fritti, avanzi della tavola (sono cibi troppo complessi per lo stomaco dei cani), uva e uvetta, ossa (si accumulano e provocano gravi blocchi intestinali), aglio e cipolla, patate e alcolici. Questi alimenti se somministrati ad un cane può provocare, diarrea emorragica, diabete, anemia emolitica, ed altre conseguenze brutte, dolorose e potenzialmente letali.